laserterapia

Da oltre un decennio il Laser viene impiegato in ambito terapeutico per numerosi problemi all’interno della bocca. Le ultime tecniche e struentazioni avanzate, permettono di ottenere risultati eccellenti. Molti sono i vantaggi che derivano dal suo utilizzo, primo tra tutti la non invasività e l’assenza di dolore (con conseguente minore necessità di antestetico). Il Laser  ha un effetto battericida ed emostatico e riduce al minimo il sanguinamento. Infine la guarigione dei tessuti trattati risulta molto rapida.

Quando può essere utilizzato?

Nella cura delle gengive infiammate e sanguinanti sia sui denti naturali che sugli impianti in titanio, agisce tramite una sottile fibra che arriva dentro le tasche gengivali provocando l’eliminazione dei batteri e di un sottile strato della gengiva infiammata. Stimola le cellule sane e rimuove il tessuto morto e a correggere il difetto.

  • Nell’ ipersensibilità dei denti si può utilizzare il laser con un protocollo specifico che riduce notevolmente il fastidio .
  • In piccoli interventi chirurgici come le frenulectomie nei bambini , o rimozione  di piccoli inestetismi gengivali.
  • Come attivatore nello sbiancamento dei denti.
  • Come biostimolatore dei tessuti a bassa potenza ( LTT )
  • Nel trattamento di afte, herpes